English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified

domingo, 19 de junio de 2011

Metodologìa Divina. IL CONTATTO.







E-. E' bello questo messaggio di Hoara, veramente bello.
L`ho iniziato e lo riprendero', perche' c'è una foga in me di riprenderlo.

Dice: "SIETE TUTTI OPERAI", operai, intende dire che lavoriamo per un fine che dovremo conoscere e non conosciamo, che non vogliamo conoscere.

D-. Non possiamo!

E-. O non vogliamo.
Spesse volte non vogliamo perche' ci lasciamo....

Non siamo noi a non volerlo, e' la massa, perche' non conosce la Verità e non e' libera di poter servire come si deve servire l'Economia Creativa. Tutt'altro, la distrugge l'Economia Creativa, non la serve.




D-. Quello che si diceva prima, dello sforzo di sentirci un po' utili, in un certo senso, perche' fino ad ora non abbiamo avuto lo stimolo di....



E-. No! No! Loro dicono: "LA FORZA TRAINANTE E' ATTIVA". 

E la Forza trainante siamo noi. La Forza trainante e' formata da 144.000 persone. Poi questa Forza trainante viene corroborata da certi Valori, per cui deve "tirare" secondo la strategia, la Metodologia Superiore. E' evidente che noi dobbiamo ubbidire a questa strategia, perche' si non ubbidiamo non trainiamo niente.


D-. D'accordo, per questo non possiamo fare altrimenti. Pero' diciamo che queste fasi di ostacoli creano in noi una certa...


E-. Ansietà?


D-. No, insomma non sei contento di te stesso.


E-. Ascolta questo messaggio del 19 settembre 1980:

"HOARA SPIEGA:

IL CONTATTO CON COLORO CHE VENGONO SONDATI PERCHE' PREDISPOSTI A COMPRENDERE LA NOSTRA LOGICA E I NOSTRI VALORI, , AVVENGONO PRINCIPALMENTE SU PIANI DIMENSIONALI ANCORA SCONOSCIUTI ALLA SCIENZA TERRESTRE".


D-. Pero', Eugenio e' importante lo stimolo esterno.


E-. Ma vedi, lo stimolo esterno io lo provo, non rimango passivo solo perche' ricevo un ordine di non divulgare il messaggio. Loro mi danno sempre insegnamenti. Ma queste devono essere distribuiti secondo la Loro metodología, non secondo la mia.

 Perche' con la mia posso sbagliare. 
Io scelgo la metodolgia che per me, anche se mi dà l'impressione di rimanere immobile o incapace di potrer espremermi, possibilmente e' la metodologia giusta. 
Pero' io debbo capirla questa metodologia.


D-. Sì, io lo capiso. Pero' devo dire che sono i fatti contingenti che poi creano la situazione. E' che bisogna fare la Loro Volontà e non la nostra.


E-. Sì, lo so', se ragioniamo umanamente, noi vediamo quanto sia assurdo non avvertire la gente quando ad un certo momento sappiamo che stà avvenendo qualcosa di molto grave.

Questo ti puo' dare una certa agitazione e ti dice:  "Ma perche' non posso parlare secondo la mia logica? Io dovrei parlare, dovrei gridare. Dovrei dire "Mettetevi in salvo!".

Eh, no! altrimenti tu butteresti all'aria i disegni che LORO potrebbero avere.


D-. In questo caso, il fatto di non parlare non e' per gli altri, e' per te stesso.


E-. Appunto, e' questo che devi superare; il fatto che tu rimani come immobilizzato, perche' non puoi parlare.

Ma e' questa la Loro Metodologia. E' ANCHE QUESTA!


D-. La differenza che c'è fra ora e prima e`che ora non mi sgomento se rimango un po' inattivo, mentre prima questo mi faceva impazzire.


E-. Assolutamente. Come non mi sgomenta il fatto della mia persecuzione. Da una parte mi dico: "Ma perche' mi fanno perseguitare?".

 Ma, per Loro questo puo' essere un mezzo per poter scatenare quello che deve scatenato.

Dicono: "PER CAUSA TUA NOI SCATENIAMO QUELLO CHE DOBBIAMO SCATENARE. PERCHE' SE NON CI FOSSE STATA LA TUA CAUSA NON E' VALIDA LA NOSTRA IRA".

Pero', per i risvegliati, questo e' comprensibile. Ma per coloro che non lo sono, questo non puo' essere comprensibile.


D-. Questi vedono tutto sotto un altro aspetto. In un altro modo.


E-. LORO hanno bisogno del mezzo, su questa Dimensione, per giustificare i Loro atti. Ma non per poterli giustificare a noi che lo sappiamo, ma per poterli giustificare a coloro che devono recepire il messaggio.


D-. Questo fu anche il discorso di Gesù, ma se ci vogliamo soffermare un po', queste modifiche che adesso sono accettate, perche' per mezzo di queste uno sente una forte carica.


E-. E' come quello che si sente pieno e dice: "Se non parlo mi brucia il petto".
E' logico.


D-. Le esperienze mi hanno inseganto che questi valore non fanno presa.


E-. Non fanno presa perche' non c'è la predisposizione nell'individuo. E' come se tu volessi accendere un candela che non ha lo stoppino; e' inutile che si tenti. Deve squagliare la parte che nasconde lo stoppino se vuoi accendere la candela.

C'è poco da fare!

Guarda, quando Hoara dice: 

"MA PER FORZA AVETE BISOGNO DI SOFFRIRE PER CREDERE? PER REALIZZARVI?".

Ma e' in rapporto a quello che ha detto Gesù: "BENEDITA CHI VI FA SOFFRIRE". Perche' la sofferenza ti porta a recepire certi valori; se prima non soffri non potrai capire che cos'è la sofferenza, e non potrai comprendere la natura degli altri.

E' complicata per noi la Legge Divina, eppure e`cosi' semplice, e' cosi' vivace.
Siamo proprio noi che vogliamo imporre la nostra metodologia. Ma la nostra metodologia e' in rapporto alla nostra natura, ai nostri complessi, alla nostra sensibilita', ai nostri affetti, ai nostri valori possessivi. E' tutto questo!
C'è poco da fare! per noi e' un rapporto a questi valori.

Consultas, preguntas, comentarios dirigirse a:       antoniopastor555@gmail.com

trucos blogger